L. 1086/71

L’Area A – Divisione L.1086/71 opera in regime di concessione, ex art. 20 L . n° 1086 del 5/11/71, l’attività prevalente è rappresentata dai controlli cogenti prescritti nelle Norme Tecniche per le costruzioni (pubblicate su S.O n. 8 G.U. n. 42 del 20 febbraio 2018 di cui al D.M del 17 gennaio 2018), per le costruzioni in c.a., c.a.p. ed acciaio.

Fra questi particolare rilevanza hanno i controlli di qualità e di accettazione degli aggregati per il confezionamento delle miscele cementizie (UNI 8520 – UNI EN 932 – UNI EN 933 – UNI EN 1097 – UNI EN 1744 – UNI EN 1367), il mix design per l’esecuzione di calcestruzzi durabili (UNI EN 206/1).

Nel settore delle verifiche sulle strutture in acciaio il regime di concessione è integrato, nelle due sedi di Caltanissetta (CL) e Misterbianco (CT), dall’accreditamento e dalla sinergia con gli Organismi di Certificazione dei Procedimenti di Saldatura (ISPESL, I.I.S., R.I.Na).

La Sidercem dispone di uno spettrofotometro da banco e di uno spettrometro portatile per la composizione degli acciai, degli inox, delle leghe, dell’alluminio, oltre che un settore metallografico attrezzato per gli esami macrografici (stereomicroscopio) ma anche per l’analisi della struttura (microscopio metallografico e microscopio a scansione elettronica (SEM)).

Possiede i requisiti e le risorse per la certificazione della qualità delle saldature in opera con ultrasuoni, liquidi penetranti, magnetoscopia, raggi X, (CND).

E’ possibile eseguire, con l’impiego di macchine di prova in controllo automatico del gradiente di carico e fondo scala di 1000 kN, le prove su acciai armonici, con rilievo estensimetrico delle deformazioni e determinazione del modulo elastico, di trefoli e barre Diwidag, senza la preventiva riduzione al tornio di queste ultime.

Ambito di prova

  • Prove su Calcestruzzi
  • Prove su Acciai
  • Prove su Laterizi
  • Prove Leganti Idraulici
  • Prove Esterne