Verifiche tecniche finalizzate alla valutazione della resistenza sismica di strutture strategiche ospedaliere.

Sondaggio sui terreni - Fase perforazione

Plesso 13: Sondaggio S3, fase di perforazione

Nell’ambito del piano predisposto dall’Azienda Ospedaliera Universitaria “Paolo Giaccone” di Palermo, in merito alle “verifiche tecniche” finalizzate alla valutazione della sicurezza sismica dei propri edifici, per adempiere al D.D.G n°1372 del 28/12/2005 “Indirizzi Regionali per l’effettuazione delle verifiche tecniche di adeguatezza sismica di edifici ed infrastrutture strategiche ai fini di protezione civile o rilevanti in conseguenza di un eventuale collasso e relativo programma temporale attuativo“, la medesima A.O.U.P. ha affidato, Sidercem s.r.l. , l’esecuzione del Piano di Studio, per le verifiche tecniche relative all’adeguamento sismico finalizzato alla valutazione della resistenza e della vulnerabilità sismica delle strutture strategiche e rilevanti ai fini della protezione civile ai sensi dell’O.P.C.M. n. 3274/2003 e s.m.i. ed allo studio degli eventuali interventi.

Le indagini sono state eseguite sul plesso Plesso 12- “Clinica Urologica”, il Plesso- 13 “Servizio Centralizzato Diagnostica per Immagini e Odontoiatria” ed il D.A.M.I. (Dipartimento Assistenziale Materno Infantile).

Per l’esecuzione del servizio (si sono alternati diversi gruppi di lavoro (per un totale di n. 10 tecnici impiegati) e attrezzature – che fanno interamente parte del patrimonio aziendale della Sidercem s.r.l. – coordinate da un ingegnere Responsabile di Cantiere.

Al fine di ottemperare ai dettami dell’O.P.C.M. 3274 si è proceduto ad identificare:

  • L’ organismo strutturale e verifica del rispetto dei criteri di regolarità sia in pianta che in altezza sulla base dei disegni originali di progetto opportunamente verificati con indagini in-situ, oppure con un rilievo ex-novo;
  • Le strutture di fondazione;
  • Le categorie di suolo secondo quanto indicato al punto 3.1 della suddetta ordinanza.

Sono state acquisite informazioni su:

  • Dimensioni geometriche degli elementi strutturali, dei quantitativi delle armature, delle proprietà meccaniche dei materiali, dei collegamenti;
  • Possibili difetti locali dei materiali;
  • Possibili difetti nei particolari costruttivi (dettagli delle armature, eccentricità travi-pilastro, eccentricità pilastro-pilastro, collegamenti trave-colonna e colonna-fondazione, etc.);
  • Norme impiegate nel progetto originale incluso il valore delle azioni sismiche di progetto.

Sono state approfondite le:

  • Descrizioni delle destinazioni d’uso attuali e future degli edifici con identificazione delle categorie di importanza, con la rivalutazione dei carichi variabili, in funzione delle destinazioni stesse;
  • Informazioni sulla natura e l’entità di eventuali danni subiti in precedenza e sulle manutenzioni eseguite.

Successivamente alle fasi di studio preliminari, volte alla massima conoscenza dei luoghi, sono state eseguite indagini sui terreni, sulle fondazioni e sulle strutture, il rilievo della struttura e contemporaneamente si è proceduto alle prove di laboratorio – sui campioni prelevati – ed all’interpretazione delle stesse.

La modellazione ed i calcoli per la valutazione delle verifiche sismiche e le proposte di intervento sulle strutture sono state redatte e le valutazioni di carattere geotecnico sono state condotte da Consulenti Strutturali e Geotecnici di fiducia della Sidercem s.r.l. .

Verifiche dimensionali delle fondazioni

Plesso 13: Pozzetto d’ispezione. Verifiche dimensionali delle fondazioni.

Carota di calcestruzzo // Sondaggi sulle fondazioni

Plesso DAMI: Estrazione carota di calcestruzzo.